Laboratorio “Mummy, read”

Tutti i laboratori si svolgono di sabato, con le seguenti proposte di orario:
pomeriggio (15:00 – 16:00) per il gruppo preschooler (3/6 anni)
pomeriggio (16:30 – 17:30) per il gruppo baby/toddler (0/3 anni)
Sabato 07 e 21 ottobre 2017
Sabato 04 e 18 novembre 2017
Sabato 02 e 16 dicembre 2017
Sabato 13 e 27 gennaio 2018
Sabato 10 e 24 febbraio 2018
Sabato 10 e 24 marzo 2018
Sabato 07 e 21 aprile 2018
Sabato 05 e 19 maggio 2018

 

Che cos’è Mummy, read?

Mummy, read! NON è un corso d’inglese per bambini

Mummy, read! NON è un playgroup in lingua inglese

Mummy, read! NON è letture animate in lingua inglese

Mummy, read! NON è un laboratorio di art&caft in inglese

Mummy, read! è un progetto di bilinguismo attraverso lo storytelling, rivolto a tutti quei genitori che, pur non essendo bilingue loro stessi, vogliono dare al proprio bambino l’opportunità di crescere bilingue.

Mummy, read! si rivolge a tutti i genitori, anche a chi non parla inglese fluentemente, con l’obiettivo di fornire gli strumenti linguistici e metodologici per accrescere le proprie competenze linguistiche e supportare il proprio bambino nella crescita in un ambiente linguisticamente significativo.

Mummy, read! si rivolge a bimbi da 0 a 6 anni (nido e infanzia), con l’obiettivo di creare un ambiente di apprendimento naturale, spontaneo e stimolante in cui vivere la lingua inglese come un fattore positivo e divertente, favorendo il desiderio di ripetere e rivivere quello stesso momento a casa, con mamma e papà.

 

Come funziona Mummy, read?

Il bambino e il genitore (mamma e/o papà, ma anche zio/a, nonno/a : l’importante è che la figura adulta di riferimento sia la stessa che potrà portare avanti il percorso di bilinguismo anche a casa) si incontrano con la Mummy reader due volte al mese, in due workshop di storytelling di un’ora ciascuno.

Gli workshop sono rivolti a piccoli gruppi (non più di 6 coppie genitore/bambino) e hanno come tema centrale un libro al mese: insieme viene letta una storia in inglese e viene sviluppato il linguaggio legato alla storia con attività che coinvolgono sia il bimbo che l’adulto.

Ogni attività si conclude con una sessione di art&craft esperienziale, in cui viene creato un oggetto a supporto dell’attività linguistica da continuare a casa.

Ogni mese, nel primo incontro verrà consegnato il libro da cui è tratta la storia letta nel workshop, che resterà al bambino per la lettura a casa.

A supporto del lavoro del genitore a casa, dopo ogni workshop verrà inviato via e-mail un activity pack, con suggerimenti e attività supplementari da svolgere tra un incontro e l’altro.

 

Perchè Mummy, read funziona?

Fin dalla nascita, ogni bambino ha un’INNATA CAPACITA’ di acquisire più di una lingua contemporaneamente. Ma questo apprendimento non deve MAI essere vissuta come un’imposizione, ma come parte della crescita personale del bambino. E del genitore.

Questo è particolarmente vero per quei genitori che accettano la sfida di crescere un figlio bilingue, pur non essendo loro stessi bilingue.

Ai bambini ci si rivolge in modo SEMPLICE, DIRETTO, EMOTIVAMENTE SIGNIFICATIVO ed ADERENTE ALLA REALTA’. Per questo, anche se non sei bilingue (e anche se le tue conoscenze di inglese sono limitate),  puoi aiutare tuo figlio a diventarlo (e migliorare anche tu nella conoscenza della lingua!).

Mummy, read! si basa sull’APPRENDIMENTO CONDIVISO attraverso l’attività di storytelling. La lettura di un libro è un momento comunicativo molto forte, incentrato sulla relazione tra il bambino e il genitore. L’apprendimento di una lingua passa principalmente attraverso la relazione, perché ogni lingua è, essenzialmente, uno strumento di comunicazione, nata per mettersi in relazione con gli altri.

Leggere ad alta voce in lingua quindi crea l’ambiente d’apprendimento ideale:

•Il libro permette di utilizzare la lingua straniera in un contesto REALE;

•Il libro favorisce la RIPETIZIONE di strutture e vocaboli (stimolandone la memorizzazione in modo naturale);

•Il libro rappresenta un punto di partenza per stimolare la PRODUZIONE di nuovo linguaggio, attraverso domande, descrizioni, altre storie;

•Il libro è un SUPPORTO importante su cui anche il genitore meno esperto e meno sicuro della lingua può far affidamento nelle prime fasi di approccio al bilinguismo;

•Il libro uno STRUMENTO economico e facilmente utilizzabile in qualunque momento e situazione;

•Infine, il libro è un oggetto MAGICO e AFFASCINANTE, e ogni storia diventa un catalizzatore fortissimo di attenzione e emozioni per il bambino. E nulla favorisce l’apprendimento quanto ascoltare qualcosa che ci piace ascoltare.

 

Mamme e papà, ricordate:

Starting is the most important thing to do!
Il primo passo è il passo più importante!

 

Per info&prenotazioni: 348.76.47.144 Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*